La tua rivendita di capsule e cialde adesso anche online.
Da Pepa Caffe troverai tutte le marche, comprese macchine da caffè, accessori e articoli da regalo.

Cialde e capsule di Caffè in Sardegna, spedizione in tutta Italia.

Arabica e Robusta sono le due specie di caffè più conosciute. Ma quali sono le differenze? Scopriamole insieme

 

Una pianta di caffè è un arbusto che impiega minimo 2–3 anni per produrre la sua prima raccolta.
I fiori, bianchi, simili a quelli di Gelsomino, diventano frutti che inizialmente sono di colore giallo-verde e poi, a distanza di alcuni mesi di maturazione, diventano rossi. Questo processo impiega circa 8-11 mesi. Le ciliegie vengono raccolte a mano dalla pianta nel periodo della raccolta.

Raccolta caffè

 

Arabica e Robusta sono i due tipologie di chicchi di caffè utilizzati per realizzare le miscele che troviamo in commercio. La prima importante differenza riguarda la genetica: l’Arabica ha 44 cromosomi, la Robusta 22, inoltre  la Robusta ha un livello più alto di caffeina rispetto all’Arabica.

La tipologia più diffusa è l’Arabica, parliamo infatti del 70% del caffè prodotto al mondo. Cresce a quote elevate, sopra i mille metri e ha bisogno di molta pioggia. Viene coltivata nell’America del sud e in quella Centrale, in Kenya, Etiopia e nell’est Africa in generale.
La Robusta invece cresce a quote più basse ed è più resistente alle malattie. Viene prodotta in Camerun e Costa d’avorio, e in estremo oriente (il Vietnam è il primo produttore). I due tipi di caffè si differenziano anche nel chicco: quelli di Arabica sono degli ovali allungati, quelli di robusta invece hanno una forma più arrotondata

Se parliamo del gusto, chi preferisce il gusto delicato sarà un estimatore dell’Arabica, invece chi cerca un gusto più corposo e amaro dovrà scegliere la Robusta.

Da dove arriva il caffè? In quali terre nasce e cresce la pianta dalla quale ricaviamo la nostra bevanda preferita?

La pianta del caffè ama il terreno fertile e le abbondanti piogge, ecco perché cresce florido nelle zone tropicali che si trovano tra il tropico del Cancro e quello del Capricorno, area conosciuta con il nome di Coffee Belt.

La Cintura del Caffè si estende tra due paralleli terrestri attraversando tre continenti: l’America, con le Antille, e grossa parte del Brasile, l’Africa con i suoi imponenti territori dell’Etiopia, del Sudan, del Congo ed altri paesi a ridosso; infine, la parte meridionale dell’Asia, fra cui la penisola Arabica, l’India, l’Indonesia, il Vietnam, ecc.

Mappa cintura del caffè

La Cintura del CaffèLa pianta del caffè è originaria della regione Kaffa dell’Etiopia. Si provò a coltivarlo a latitudini diverse ma ma gli esiti furono a dir poco negativi.

Cartina Brasile

Con 2,6 milioni di tonnellate all’anno, il Brasile è il principale produttore di caffè, seguito dal Vietnam con 1,7 milioni di tonnellate, e poi dalla Colombia. Il Brasile è primo produttore di Arabica e i secondo (dopo il Vietnam) nella produzione di Robusta.